Progetto Villa di Diomede

Tra i primissimi edifici scavati a Pompei, tra il 1771 e il 1775, la Villa di Diomede è uno degli edifici più descritti e rappresentati dai viaggiatori del Grand Tour. Un programma multidisciplinare ha ripercorso tutta la sua evoluzione, dalla materiale construzione di una villa romana alla fabbrica immaginaria contemporanea. I vari cantieri che ne hanno scandito la vita fino all’eruzione del Vesuvio del 79 sono stati individuati e modellati, così come i restauri che l’hanno trasformata dalla fine del XVIII secolo ai nostri giorni.

Il programma "Villa de Diomède" è stato avviato nel 2012, grazie al supporto del Inria-Microsoft Research Joint Research Centre, e poi sviluppato nel 2013 nell’ambito di un PEPS CNRS - Paris Sciences Lettres (PSL*) e del programma di strutturazione "Pompei 3D" (PSL), con il supporto del Parco Archeologico di Pompei. Nel 2015 è entrata a far parte del programma ANR RECAP, completato nel 2019 (RECAP: Ricostruire dopo un terremoto. Antiche esperienze e innovazioni a Pompei).

Ricerca

La costruzione materiale e immaginaria di una delle più grandi ville del mondo romano

Riferimenti

Risorse online e pubblicazioni sulla Villa di Diomede

Visita interattiva

Un’esplorazione in una selezione di ambienti della villa, andando indietro nel tempo

Contatti


Invia un messaggio